Masterclass“Il Concerto Perduto” masterclass di Giovanni Sollima

25 Gennaio 2024

Giovanni Sollima fa “rinascere” un Concerto per violoncello di Vivaldi  “perduto ” attraverso la sola sua voce superstite, quella affidata alla viola.

La parte di viola manoscritta del Concerto per Violoncello in mi minore di Vivaldi “perduto” è conservata presso la biblioteca del Conservatorio di Venezia; una parte completa di tutto, incluse battute di pausa numerate e prendendola come spunto tematico il M° Sollima crea le restanti parti del concerto, compresa quella solistica del violoncello, ma rispettandola in modo rigoroso come un’ architettura chiara e definita dove le altri voci fluiscono liberamente con grande fantasia .

Si studierà la composizione di Giovanni Sollima e un Concerto per Violoncello di Vivaldi, fonte di ispirazione e anche per confronti compositivi .

La Masterclass sarà suddivisa in due moduli:

il primo di due giorni con la Prof.ssa Elena Russo insegnante di Musica d’ insieme per Strumenti Antichi e Voci del Conservatorio di Venezia in cui si studieranno le parti orchestrali e del continuo, successivamente tre giorni di studio con il M° Giovanni Sollima con possibile esecuzione finale aperta al pubblico

Il bibliotecario del Conservatorio Paolo Da Col, relazionerà sulla fisionomia del Fondo Correr (nel quale sono conservate la parti di viola sopravvissute del concerto per violoncello di Vivaldi in mi min.), corrispondente all’Archivio musicale dell’Ospedale della Pietà di Venezia, che comprende le parti staccate delle musiche eseguite dall’orchestra e dal coro femminile delle Putte (1736-1860)

CALENDARIO

Date studio parti e partitura con Prof.ssa Elena Russo: 19 – 20 gennaio 2024 ( orari da concordare )

Date Masterclass con Giovanni Sollima : 25 – 26 – 27 gennaio 2024 ( orari 10.00 – 17.00 )

Iscrizioni entro le ore 12.00 di lunedì 15 gennaio  2024

Per gli iscritti: sono disponibili le parti da richiedere alla docente coordinatrice scrivendo alla seguente mail:

russo.elena@conservatoriovenezia.eu

Per gli Studenti regolarmente iscritti al Conservatorio il corso è gratuito e prevede il conseguimento di 3CFA

La partecipazione di studenti esterni alle masterclass è subordinata alla disponibilità di posti in seguito all’iscrizione degli studenti interni.

QUOTA DI PARTECIPAZIONE PER GLI ESTERNI

Quote: 250 Euro

Per poter iscriversi, gli interessati dovranno far pervenire domanda in carta semplice, o una mail, indirizzandola a: russo.elena@conservatoriovenezia.eu
Al momento dell’iscrizione gli interessati dovranno allegare la ricevuta del pagamento eseguito tramite il portale dei pagamenti PagoPA della Regione Veneto reperibile al seguente link: https://www.conservatoriovenezia.eu/pagopa/
L’eventuale rinuncia alla partecipazione alla Masterclass/Seminario non comporta il rimborso del versamento effettuato.

Le spese di soggiorno sono a carico dei partecipanti.

Gli studenti esterni non ammessi come effettivi potranno partecipare come uditori.

PER INFORMAZIONI russo.elena@conservatoriovenezia.eu

 

Giovanni Sollima BIO

Giovanni Sollima è un violoncellista di fama internazionale e il compositore italiano più eseguito nel mondo.

Collabora con artisti del calibro di Riccardo Muti, Yo-Yo Ma, Ivan Fischer, Viktoria Mullova, Ruggero Raimondi, Mario Brunello, Kathryn Stott, Giuseppe Andaloro, Yuri Bashmet, Katia e Marielle Labeque, Giovanni Antonini, Ottavio Dantone, Patti Smith, Stefano Bollani, Paolo Fresu, Elisa e Antonio Albanese e con orchestre tra cui la Chicago Symphony Orchestra, Liverpool Philharmonic, la Royal Concertgebouw Orchestra, i Moscow Soloists, la Berlin Konzerthausorchester, la Australian Chamber Orchestra, Il Giardino Armonico, la Cappella Neapolitana, l’Accademia Bizantina, la Budapest Festival Orchestra.

Per il cinema, il teatro, la televisione e la danza ha scritto e interpretato musica per Peter Greenaway, John Turturro, Bob Wilson, Carlos Saura, Marco Tullio Giordana, Alessandro Baricco, Peter Stein, Lasse Gjertsen, Anatolij Vasiliev, Karole Armitage, e Carolyn Carlson.

Si è esibito in alcune delle più importanti sale in tutto il mondo, tra cui la Alice Tully Hall, la Knitting Factory, la Carnegie Hall (New York), la Wigmore Hall, la Queen Elizabeth Hall (Londra), la Salle Gaveau (Parigi), il Teatro alla Scala (Milano), il Ravenna Festival, l’Opera House (Sidney), la Suntory Hall (Tokyo). Dal 2010 Sollima insegna presso l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, dove è stato insignito del titolo di Accademico. Nel 2012 ha fondato, insieme a Enrico Melozzi, i 100 Cellos. Nel 2015 ha creato a Milano il “logo sonoro” di Expo e inaugurato il nuovo spazio museale della Pietà Rondanini di Michelangelo.

Nel campo della composizione esplora generi diversi avvalendosi di strumenti antichi, orientali, elettrici e di sua invenzione, suonando nel Deserto del Sahara, sott’acqua, o con un violoncello di ghiaccio.

Nel corso del 2020, a causa della pandemia mondiale di Covid-19, le attività concertistiche di Giovanni Sollima hanno subito, per noti motivi, un forte rallentamento. Nei mesi estivi ed autunnali ha comunque avuto modo di apparire per Festival rinomati quali il Classiche Forme di Lecce, il MiTo Settembre Musica di Milano e Torino, il Mittelfest di Cividale del Friuli e per l’Associazione Scarlatti di Napoli.

Nel corso degli ultimi anni Giovanni Sollima ha inoltre avuto modo di intensificare la sua attività nel campo della composizione, avendo ricevuto diverse commissioni, tra cui ad esempio “Il Libro della Giungla”, presentato per la prima volta a Kiel nell’autunno 2020.

Di enorme successo sono state le sue tournée in Giappone nell’aprile 2023 (che ha toccato le città di Tokyo, Yokohama, Osaka, Hyogo, Kanagawa etc.) e in Argentina nel novembre 2023, insieme a Mario Brunello, per il Teatro Colon e il Teatro Coliseo di Buenos Aires.

La sua discografia si è aperta nel 1998 con un CD commissionato da Philip Glass per la propria etichetta Point Music, al quale sono seguiti numerosi album per Sony, Egea e Decca. Giovanni Sollima ha riportato alla luce un violoncellista/compositore del Settecento, Giovanni Battista Costanzi, di cui ha inciso nel corso degli ultimi anni le Sonate e Sinfonie per violoncello e basso continuo per l’etichetta spagnola Glossa.

Nell’ottobre 2018, alla Cello Biennale di Amsterdam, ha ricevuto il prestigiosissimo riconoscimento Anner Bijlsma Award.

Nei primi mesi del 2021 ha registrato le sei Suite di J.S. Bach, simbolo di un ritorno all’essenza della musica. Questa registrazione è distribuita a partire dal settembre 2021. Giovanni Sollima suona un violoncello Francesco Ruggeri (Cremona, 1679).

https://www.giovannisollima.org/

 

 

 

 

FOTO Giovanni Sollima_autore-Francesco-Ferla_copyright-2012-Almendra-Music