1

Badria Razem

COMJ/12 - Canto jazz
2
Badria Razem

Contatti

Scrivi a Badria Razem:

    Badria Razem

    COMJ/12 - Canto jazz

    Curriculum Vitae

    Badria Razem nasce nel 1994, inizia i suoi studi, in tenera età, in pianoforte classico.
    Consegue il diploma accademico di I e II livello in Canto Jazz, e il II livello di specializzazione in Canto Lirico, tutte le tesi con votazione di 110 e Lode con menzione d’onore, discutendo tesi sperimentali di ricerca.
    Nel 2014 è impegnata in una tournée con la Big Band Jazz di Matera tra Germania e Polonia. E’ stata la voce solista per il “Concorso del 2 Agosto” il Concerto che si tiene a Bologna in Piazza Maggiore, accompagnata dalla Filarmonica Arturo Toscanini, Direttore Alessandro Cadario, esibendosi in un repertorio contemporaneo sperimentale. A luglio 2018, è protagonista della nota rassegna di Bari in Jazz, eseguendo un repertorio sperimentale, mescolando il Jazz all’elettronica.
    Sempre nel 2018, in diversi teatri italiani, condivide il palco con il Duni Jazz Choir, coro fondato da Mario Rosini, Fabrizio Bosso e Simona Bencini, per conto di una produzione Statunitense.
    E’ Protagonista di diverse produzioni con L’Orchestra ICO della Magna Grecia, in repertori che spaziano dal Jazz, al Pop, al Soul.
    Ha collaborato con diverse Orchestre nei Teatri: La Filarmonica A. Toscanini, l’Orchestra del Petruzzelli, la Sinfonica di Matera, L’Ecletic Inside Orchestra con Direttore Ettore Papadia, l’Orchestra dei Solisti Lucani, l’Orchestra ICO della Magna Grecia, l’Orchestra Sinfonica Lucana, Orchestra Sinfonica Nuovi Spazi Sonori. A novembre e dicembre 2019 parte per due tournée rispettivamente in Norvegia e in Lituania con il Maestro Cipriani.
    Insieme al Duni Jazz Choir apre il concerto e duetta con il Maestro Danilo Rea la sua composizione originale “Peace”.Nel dicembre 2022 esce il primo disco con il Duni Jazz Choir,pubblicato con l’etichetta ABeat Jazz. Pubblica la sua tesi sperimentale di ricerca “Bill Evans, il pianista che ha fatto cantare il silenzio”
    Per tre anni consecutivi, dal 2020 è stata la solista, come Mezzosoprano, nello Stabat Mater di Pergolesi, eseguito a Matera con L’Orchestra 131 della Basilicata.
    Nell’ agosto del 2021 è la voce solista per il Festival “ Matera Open Sound”,si esibisce a Matera in un concerto, replicato due volte, che la vede protagonista dell’ improvvisazione: spazia dal Free Jazz, ad improvvisazioni arabe, sempre ancorata alle sue radici.
    Ad agosto 2022 registra la sua voce, insieme al Sax di Roberto Ottaviano, per il disco “Worlds Beyond” di Antonello Losacco, contrabbassista e compositore.
    Con il batterista Fabio Accardi condivide un originale progetto su B. Bacharach, “Close to you- Celebrating Bacharach” progetto protagonista di diverse rassegne Jazz.
    E’ la voce del progetto Kosmos and Chaos, un progetto di brani originali del bassista Pierluigi Balducci, che sperimenta diverse “luci e visioni” del Jazz.
    Nell’agosto del 2023, è la voce solista di “ SINGER-IA” il concerto Multimediale per la Rassegna Acqua Corrente, con l’Associazione Musicale Fadiesis, produzione di Materelettrica, tenutosi presso la Ex. Centrale Idroelettrica “A.Pitter” Malnisio, Pordenone.
    Sta lavorando all’uscita del suo primo Album da solista, interamente dedicato a Bill Evans, frutto di un lavoro meticoloso, e di tanta ricerca.
    E’ costantemente alla ricerca di nuove sonorità, sperimentando la sua voce in tutte le sue sfumature, esaltando le sue radici arabe.
    Dal 2022 è docente di Canto Jazz presso il Conservatorio “F.Cilea” di Reggio Calabria, attualmente insegna presso il Conservatorio “Vittadini” di Pavia, e presso il “ Marcello” di Venezia, Canto Jazz

    3