Fondo Correr

Presentazione

Il Conservatorio ospita dal 1940 tre raccolte di proprietà del Civico Museo Correr di diversa provenienza, confluite nell’omonimo Fondo: il Legato Martinengo, il Fondo Carminati e il Fondo Esposti e Provenienze diverse, che contiene il vero e proprio archivio musicale dell’Ospedale della Pietà. Le sezioni Martinengo e Carminati conservano sia manoscritti di musica strumentale e vocale, sinfonie, concerti, sonate, variazioni, danze, arie e interi drammi, tra i quali spicca la partitura dell’Andromeda liberata, una “serenata-pasticcio” con musica, tra gli altri, di Albinoni e Vivaldi, sia preziose edizioni a stampa dei secoli XVII e XVIII, come un esemplare delle Suonate a tre op. 1 di Arcangelo Corelli, pubblicato a Venezia da Giuseppe Sala nel 1684 e quello dei Concerti a cinque op. 5 di Tomaso Albinoni, (G. Sala 1707). Il Fondo Esposti e Provenienze diverse custodisce il patrimonio musicale dell’Ospedale della Pietà sopravvissuto fino alla caduta della Serenissima. Si tratta soprattutto dei cosiddetti «libri-parte», ovvero di quei volumi che contengono le singole parti destinate alle figlie del coro e trascritte da figlie copiste. Si conserva ad esempio il libro di Anna Maria, forse la più celebre tra le virtuose della Pietà, per la quale Vivaldi compose un cospicuo numero di concerti per violino e per viola d’amore. Tra i compositori rappresentati nel Fondo vanno ricordati Vivaldi, Porta, Porpora, Bernasconi, Latilla, Sarti e Furlanetto. Di Vivaldi si conserva il manoscritto autografo dell’aria «Sovvente il sole», brano dell’Andromeda liberata, l’unico di mano del Prete Rosso presente in città. La natura frammentaria di questo Fondo, disseminato in più di cento buste, ha determinato l’avvio di un lavoro di riordino e di catalogazione informatica di tutto il materiale, coordinato dalla dott.ssa Chiara Pancino.

Nell'immagine: Quaderno di Anna Maria, Fondo Correr b. 55 n. 1
DOCUMENTI CONSULTABILI
In allestimento